RSS

MA PERCHE’ PROPRIO A ME?

20 Apr

INDIANA JONES AND THE KINGDOM OF THE CRYSTAL SKULL

La mia vita lavorativa è stata una GRANDE AVVENTURA ed ho conosciuto in più di 10 anni gioie, depressioni, esaltazioni, avvilimenti etc.. Non avevo mai la consapevolezza dell’utilità di ogni esperienza. Tutte le volte che incappavo nelle esperienze più difficili mi ponevo una domanda “ma perchè capitano tutte a me?”. Una domanda che come direbbe Robbins è altamente depotenziante poichè non risolve i miei problemi e mi dispone in uno stato negativo. Devo essere sincero fino in fondo, in passato mi sono sempre ritenuto sfortunato e mi sbagliavo anche qui di grosso.. Fortuna? Semplicemente un incontro tra le occasioni e la preparazione. Non esistono insuccessi ma solo feed back, risultati, sperimentazioni. La mia sfortuna non era altro che sperimentazioni fruttuose. OGNI ESPERIENZA, ANCHE QUELLA CHE MI SEMBRAVA LA PIU’ INSIGNIFICANTE MI STAVA FACENDO SALIRE DI LIVELLO. Se ritorno indietro ed esamino tutte le mie esperienze c’è una linea logica, un filo conduttore. Ogni singola esperienza rifletteva perfettamente quello che ero in quel momento storico. Ogni esperienza era lo specchio del mio stato di consapevolezza ed il mio essere imbrigliato con il passato. Quando circa tre anni fa arrivai nella Pubblica Amministrazione dopo un breve periodo di ambientamento caddi in uno stato di profondo avvilimento ed insoddisfazione. E ricominciai a pormi la solita maledetta domanda. Perchè sono finito qui? Cosa ho fatto di male? Domande depotenzianti. Circa un anno fa è scattata dentro di me qualcosa, è iniziato un potente rinnovamento che mi ha portato a vedere le cose in maniera capovolta. Mi sono posto nuove domande rivoluzionarie: cosa posso fare per migliorare la mia vita? Come posso uscire da questa situazione? Ed effettivamente la mia vita è cambiata, sta cambiando, ogni giorno faccio  un piccolo passo in avanti. Ho scoperto tantissime cose di me, finalmente ho disseppellito il mio vero io e sono accadute tante cose meravigliose di cui scriverò. E cosa ancora più importante ho cominciato a rivedere il mio passato sotto una luce diversa, ad amare tutto quello che ho fatto e sono stato perchè mi ha permesso di essere quello che sono oggi e sarò nel mio futuro.

Dal fango i bei fiori di loto, dai travagli qualcosa più alto si libera.

RIFLESSIONI DALL’ANIMA

 
Raccontatemi di voi.

Con il cuore Luigi.

Scarica il mio audio gratuito

LA RICERCA DELLA FELICITA’

http://luigimiano.com/blog/audiolibro/

E BUON ASCOLTO

Con il cuore

Annunci
 

Tag: , , , ,

5 risposte a “MA PERCHE’ PROPRIO A ME?

  1. Giorgio

    21 aprile 2009 at 8:32 AM

    ‘E così: ogni esperienza ci permette di crescere e di capire nuove cose.
    Credo però che il problema sia la non esperienza, cioè il pantano di situazioni surreali che ti impediscono qualsiasi tensione per ottenere un risultato. E’ come se a causa di un incantesimo ci si trovasse cloroformizzati.
    Bisogna nuotare contro la corrente del Tamigi per automotivarsi, per darsi degli obiettivi totalmente AUTONOMI, da un contesto mummificato, e apparentemente inutili.
    ‘E dura ma qualcuno ce la fa, e questa è la speranza. Gio

     
  2. marina

    23 giugno 2009 at 12:33 PM

    Oggi sono la persona che sono grazie al mio vissuto, come del resto tutti! Mi spingi a guardarmi indietro, cosa che ormai non faccio più, e lo faccio col sorriso sulle labbra perchè mi piace parlare con Te…perlomeno quando mi stuzzichi. Perchè non mi guardo più indietro? Semplicemente perchè da ” quel fango è nato un bellissimo loto che sta crescendo straordinariamente bene con una forza propria e senza la quale non potrei testimoniare che tutto, ma proprio tutto che in quel fango sguazzava era meravigliosamente perfetto sia allora che oggi. La vita E’ l’insegnamento e non uso un luogo comune o un dire scontato che ha perso il suo valore prima ancora del suo significato, lo ” e’ ” veramente. La bimba coccolata ma profondamente sola, l’adolescente, per scelta, solitaria e introversa, la giovane ( allora si usava ) cerebrale ma ricca di sentimenti e creatività che nessuno sapeva cogliere si è trasformata nella donna che ride e gioisce anche se il quotidiano si dimostra pesante e difficile da sopportare. Senza piangermi addosso, se dovessi raccontare la mia vita ora mi ci vorrebbero giorni e giorni: sintetizzando al massimo, ho un marito ancora giovane non più autosufficente, una mamma anziana che brontola sempre ma che mi sostiene, una figlia e 2 splendidi nipotini che vivono molto lontani. Sono finanziariamente a posto e di questo sono immensamente grata alla Provvidenza perchè altrimenti mi sarei distrutta fisicamente per accudire mio marito oppure avrei distrutto Lui parcheggiandolo da qualche parte per poter sopravviverema ma cosa fondamentale senza il “mio percorso” sarei imbottita di farmaci e probabilmente in preda alla depressione vera. Quindi che dire ancora? solo Grazie, Grazie per la forza che mi è stata donata, per la consapevolezza che via via si stava manifestando e grazie anche per la mia determinazione, la mia pazienza, il mio coraggio che mi hanno permesso di sopportare i pesi di “quel fango” e che mi hanno trattenuta “nella Via”.Con amore Marina

     
    • Luigi Miano

      23 giugno 2009 at 1:25 PM

      Grazie Marina della tua intensa bellissima testimonianza.
      un abbraccio

       
  3. marina

    23 giugno 2009 at 6:43 PM

    La mia testimonianza voleva essere un incoraggiamento, uno stimolo, un sostegno e se possibile un aiuto concreto a tutti coloro che hanno perso speranze e sogni, a tutte le persone che non trovano ” la forza”,che sentendosi perdute si accasciano in loro stesse sfinite, aspettando la fine ignare che ” fine” non esiste. E’ proprio questa la magia…la consapevolezza della Vita! la consapevolezza che noi Siamo! per usare una frase molto di moda la mia testimonianza urla: SI PUO’ FARE !! Tu stai aiutando queste persone e ti sprono a farlo ancora e ancora, e se mi stuzzicherai ti spalleggerò e forse riusciremo a far brillare occhi ormai dati per spenti. con amore Marina

     
    • Luigi Miano

      23 giugno 2009 at 9:16 PM

      La tua, le nostre testimonianze sono importanti Marina. Possono a volte essere una luce per alcune persone che brancolano nel buoio. E se solo avessimo dato il sorriso ad una sola persona avremmo fatto una grande cosa! E’ la nostra missione..Grazie

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: