RSS

I BAMBINI: I MIEI MAESTRI

03 Giu

bambini

Scrivo e dico spesso che i miei migliori maestri di comunicazione efficace sono i bambini.

I bambini possono insegnarci la libertà da convinzioni errate, rappresentazioni disastrose ,come gestire un evento di public speaking.

I bambini sono maestri nell’uso del linguaggio, poichè hanno un apprendimento rapidissimo, sperimentano montando e smontando le parole. Non hanno sovrastrutture mentali che gli impediscano di usare nuovi vocaboli.

I bambini sono maestri nel ricalcare gli altri, utilizzano lo stesso verbale e non verbale di chi gli sta intorno. Provate a giocare con loro ad imitarvi a vicenda, si divertiranno tantissimo.

I bambini sono maestri nell’entrare ed uscire dalle emozioni con una velocità impressionante.  Avete fatto caso che la loro arrabbiatura può durare anche solo 1 minuto e dopo essere completamente cancellata? Pensate solo alla differenza con la nostra gestione delle emozioni quanto sia più difficoltosa e rigida.

CREDO CHE LA DIFFERENZA FONDAMENTALE CON NOI ADULTI CHE SINTETIZZA TUTTE QUESTE SPLENDIDE ABILITA’ SIA LA LIBERTA’.

I bambini sono liberi mentalmente da tutti i condizionamenti che abbiamo noi adulti, sono disinibiti, sono a contatto con il vero se. UN CONSIGLIO CHE DO A ME STESSO TUTTI I GIORNI: STAI A CONTATTO CON I BAMBINI, IMPARA E RECUPERA IL TUO BIMBO.

Con il cuore

Luigi

Annunci
 

Tag: , , , ,

7 risposte a “I BAMBINI: I MIEI MAESTRI

  1. Roberto

    3 giugno 2009 at 9:09 PM

    Ciao Luigi e complimenti per il post.
    Mi riallaccio a quanto dici sui bambini per dirti quanto giornalmente imparo da mia figlia, che ha 10 anni, comincia a essere grandicella, ma continua a vedere e soprattutto a reagire agli eventi con animo disincantato, innocente.
    Mi e’ piaciuto in particolare il tuo riferimento ai bambini che si arrabbiano e che dopo un minuto vedono il loro “bollore”sparire.
    Eh si, quanto dobbiamo imparare da loro.

    un abbraccio a tutti

    Roberto

     
    • Luigi Miano

      4 giugno 2009 at 5:57 AM

      Si hai ragione l’aspetto dell’entrare ed uscire dalle emozioni è una facoltà magnifica…

       
  2. marina

    11 giugno 2009 at 2:59 PM

    titolo: SAGGIO DI FINE ANNO

    Azzurra, 3anni e mezzo bionda, occhi azzurri, entusiasmo sincero e puro per le ” VELINE”. Preoccupata dal fattaccio la famiglia in corpore, decide per una scuola di danza classica…tutto OK…Azzurra felice, la famiglia sollevata… si sa il classico, il tutù…Arriva giugno che porta in sè il saggio di fine anno…Teatro stracolmo di parenti e amici ovazioni per tutte ma lei è la più piccola e si vede, la sua corsetta a mezza punta fino al centro del palcoscenico scatena un applauso da far intimidire anche il Bolle…Lei no, si guarda in giro per accertarsi di essere proprio lei l’attrazione e ridendo felice alza le braccine, saluta e manda baci a tutti!
    Ecco qua, che dire…altro che insegnamenti, altro che comunicazione! Marina

     
    • Luigi Miano

      11 giugno 2009 at 4:54 PM

      fantastico che lezione…di public speaking.
      Questi bambini che esempi per noi adulti.

       
  3. marina

    12 giugno 2009 at 7:36 AM

    Una cosa è certissima, questi bimbi sanno esattamente chi sono e saltano a piedi pari sia la scuola primaria che quella secondaria…speriamo che gli insegnanti si adeguino! ciao a tutti Marina

     
    • Luigi Miano

      12 giugno 2009 at 9:06 AM

      Hai perfettamente ragione anche mia figlia è molto molto sveglia per la sua età!

       
  4. marina

    12 giugno 2009 at 1:03 PM

    Sono certissima, ma mi riferivo ad altro! Se tu l’osservi da quello spazio magico di cui abbiamo parlato su “quasifacile” e ti dimentichi per qualche istante che è tua figlia scoprirai qualcosa di più della semplice intelligenza o apertura mentale o quant’altro comune alle generazioni immediatamente precedenti. Questi esserini sono totalmente consapevoli di se stessi, di chi sono i loro genitori e di come è strutturata la società in cui vivono. Tutto questo mi rende estremamente felice perchè in esso riconosco l’evoluzione che si manifesta nonostante NOI ma mi allerta perchè la domanda pressante è questa: – ma noi siamo in grado di ricevere queste meraviglie? siamo in grado di stare al loro passo o stiamo facendo errori talmente grandi da rovinare queste spendide creature?-…Già però dimentico che tutto è sempre meravigliosamente perfetto anche ciò che noi vediamo come…meravigliosamente sbagliato. Marina

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: