RSS

IL POTERE DELLA SOFFERENZA

24 Giu

occhiocuorelacrimanm8

Nel week end passato ho avuto l’onore di conoscere e di essere formato da uno dei più grandi esperti di PNL al mondo, persona di grande spessore oltre che amabile. Mi sono sbizzarrito con le domande cogliendo in pieno l’unicità dell’occasione.

In un momento di grande emozione il relatore ci ha raccontato i momenti di grande difficoltà che ha attraversato nella vita fino ad arrivare ad un passo dal suicidio (non diffondo il suo nome per questo motivo). Ho compreso dalle sue parole quanta sofferenza ci fosse. Gli ho posto questa domanda: “quanta parte ha avuto la sofferenza nella tua rinascita? E per la PNL cosa significa soffrire?”.  Mi ha risposto: “non so cosa significhi per la PNL ma so cosa significa per me, ci sono dei momenti della vita in cui arrivi ad un punto di svolta. Puoi decidere di lasciarti completamente andare oppure reagire e rifiutare di continuare a soffrire“.

E’ una testimonianza importante di quanto il dolore e la sofferenza possano essere utili ai fini di una nostra rivoluzione interiore. In alcuni casi abbiamo bisogno di andare a fondo per rintracciare le nostre risorse migliori. E’ come se una parte istintuale ci desse una forza sconosciuta ed insperata. E’ in questi momenti che disseppelliamo il nostro io autentico, la nostra missione di vita e ricominciamo una seconda vita.

La sofferenza è forse l’unico mezzo valido per rompere il sonno dello spirito. (Saul Bellow)

Con il cuore

Luigi

Annunci
 

Tag: , , ,

2 risposte a “IL POTERE DELLA SOFFERENZA

  1. marina

    24 giugno 2009 at 10:55 AM

    Quando si arrivia al punto di rottura e la sofferenza diventa insopportabile, solo allora si trova il coraggio di chiedere aiuto e non importa a chi, più delle volte è un grido dell’Anima che si perde nel silenzio del tuo cuore ma è un grido talmente vibrante che apre qualche porta e se ci si affida a questo attimo senza remore si trova quella forza salvifica che conduce alla consapevolezza prima e alla ” guarigione” poi. Questo accade sempre! ma noi siamo sordi e ciechi e sconfessiamo gli impulsi che ci arrivano dal silenzio che per noi è semplice assenza di rumori. Esiste un altro modo, ma è il più difficile in questo mondo essoterico è il modo degli attenti, di quelli che cercano i significati , di quelli del ” PERCHE’ PROPRIO A ME”, di coloro che pur inconsapevoli non si lasciano influenzare da dubbi, ironie gratuite e paure ma seguono ciò che chiamano istinto ma che istinto non è con assoluta fiducia, è il modo con cui ci si prepara a tutte le eventualità, il modo con cui riesci a contattarti e a trovare La Forza che appartine a ciascun uomo, quella forza che ti rende potente difronte alle manifestazioni della vita belle o brutte che siano. con amore Marina

     
  2. roberto

    25 giugno 2009 at 8:02 AM

    Credo che chiunque di noi abbia atraversato periodi più o meno duri, vuoi per il lavoro, per una situazione familiare, vuoi per salute…ed è vero che la sofferenza ti fa crescere..ho ricordi di una fase della mia vita( tra i 20 e i 25 anni) in cui le delusioni si accavallavano l’una sull’altra)….Io all’epoca mi ci maceravo dentro quasi impossibilitato ad uscirne..
    Poi maturando ho colto in quei periodi di sofferenza i semi di una forza interiore che mi ha sorretto e mi ha consentito di ottenere buoni risultati e soprattutto di avere verso la vita un’atteggiamento di positività e bellezza…in ogni frangente..

    un abbraccio

    Roberto

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: