RSS

IL POTENZIALE ED IL TALENTO

22 Mar

 

Sto frequentando un corso di specializzazione in coaching che costituisce e costituirà una delle esperienze formative più importnati della mia esistenza. Il corso è tenuto da uno dei massimi esperti di coaching in Italia il Dr. Luca Stanchieri ( http://www.ilcoaching.it/index1.php?aid=5&a_type1). Luca non è solo un esperto, un coach, un intellettuale e pensatore, è un maestro come ce ne sono pochi in circolazione.

Proprio da questo corso è venuto fuori il discorso del potenziale dell’essere umano ed il talento. Premesso che la nostra società ha represso per almeno 2 secoli il potenziale umano ed ha concentrato il focus sui difetti dell’individuo. Basti pensare al sistema scolastico.

Il potenziale dell’essere umano risiede nei punti di forza. Il potenziale umano è energia indirizzata verso uno scopo ben preciso, verso la realizzazione del benessere e della felicità. Può suonare strana questa affermazione, può sembrare teorica, questo perchè siamo cronicamente abituati a vivere al di sotto delle nostre possibiltà.

Questo in alcuni casi può causare sofferenza. Diventiamo come una pentola a pressione a cui non si permette di far fuoriuscire il vapore, siamo energia concentrata repressa!

Pensiamo solo nel campo lavorativo tutte le conseguenze che causa ciò. frustrazioni, malesseri, repressioni etc…

Tendenzialmente dove c’è dolore, dove c’è sofferenza ci sono dei potenziali repressi e frustrati. Il dolore può essere il nostro trampolino di lancio verso un cambiamento. L’alternativa è rassegnarsi e andare avanti tendendo a campare..STIAMO RINUNCIANDO ALLA FELICITA’.

Possiamo poi avvicinarci al lamento quotidiano, ad una visione della esistenza così pessimistica e rassegnata da rinunciare a qualsiasi desiderio. A tal proposito stiamo lontani da chi si lamenta perchè è peggio di un appestato, contagioso..specializzato nel rovinare l’umore altrui e contrario a qualsiasi prospettiva costruttiva.

ALLORA E’ QUESTIONE DI SCELTE? SI SIAMO NOI CHE SCEGLIAMO UN APPROCCIO ALLA VITA RESPONSABILE OPPURE NO!

Sviluppare il potenziale, sviluppare i punti di forza è come allenare un muscolo, è una ginnastica specifica e mirata. Non richiede miracoli ma consapevolezza, focus e dedizione.

Altra cosa naturalmente il talento. Essere talentuosi in qualcosa significa differenziarsi, diventare tra i migliori, essere per qualche aspetto unici, spiccare tra la massa. QUI CAMBIA IL DISCORSO, BISOGNA SPORCARSI NEL FANGO! E SONO POCHISSIMI QUELLI DISPOSTI A FARLO..Anche qui, come nel caso del potenziale, parliamo di allenamento, ma è l’addestramento dei Marines Americani.

Colui che aspira a diventare scrittore di successo deve leggere 1 libro al giorno! Io che aspiro a divenire un trainer e coach di successo, non uno qualsiasi, ho bisogno di un addestramento durissimo, continuativo, qualitativo e quantitativo che richiede un dispendio di risorse notevolissimo.

Per divenire talentuosi occorre pagare un prezzo salatissimo. Fa parte del gioco.

Come potete notare ancora una volta, mi ripeto, è questione di scelte, di decisioni. Siamo noi al timone della nostra esistenza e siamo liberi di decidere la rotta. Vogliamo addormentare o lasciar morire il potenziale? Vogliamo allenarlo? Vogliamo addestrare i talenti?

A voi la scelta.

Con il cuore

Luigi Miano

Annunci
 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: