RSS

I BAMBINI: IL MIO MODELLO

26 Mar

I bambini? Il mio modello! E mi auguro anche il vostro, vi spiego perchè con un esempio.

In un esperimento fatto qualche tempo fa, un gruppo di bimbi dai 4 ai 6 anni fu chiuso all’interno di una sala.

Nella sala accanto furono chiusi alcuni manager sui 30-40 anni. Quando dopo pochi istanti i bambini si resero conto di essere stati lasciati soli, andarono verso la porta. Per l’esperimento, la porta era stata montata al contrario, dal lato della maniglia invece che dal lato dei cardini.

Mentre i manager passarono circa un’ora a provare la maniglia della porta, che non apriva, e poi si rasssegnarono, chiamando aiuto con il cellulare; i bambini invece dopo aver provato un paio di volte ad aprire dalla parte della maniglia, semplicemente spinsero la porta dalla parte dei cardini ed uscirono dalla sala.

Gli adulti sono cronicizzati nel loro modello di mondo, nelle convinzioni, abitudini. Ed è molto difficile che abbiano la flessibilità, la capacità di adattamento per uscirne.

I bambini sono liberi, flessibili, si adattano ad ogni contesto. Sono come dei fluidi che si adattano ad un contenitore. Questa è una delle loro maggiori forze.

Ogni sera io faccio formazione gratuitamente!

Sapete da chi?

Da mia figlia Giulia,  5 anni, che ogni sera mi da lezioni di spontaneità, di flessibilità, di apertura mentale. E che lezioni! Io mi perdo nel suo mondo e mi lascio andare…abbandono le mie sovrastrutture da adulto rompipalle ed entro perfettamente nel suo mondo..

Appena hai la possibilità di stare a contatto con un bambino cogli l’occasione per imparare quanto più puoi, abbandonando il tuo  ruolo per qualche minuto. Lasciati trasportare nel suo mondo e ricevi le lezioni di libertà.

Buon apprendimento.

Con il cuore

Luigi

CAMBIO TUTTO

http://www.piuchepuoi.it/rep/rep-cambio-tutto.php

Annunci
 

Tag: , , , , , , , , , , ,

2 risposte a “I BAMBINI: IL MIO MODELLO

  1. gianni

    27 marzo 2010 at 6:57 PM

    Concordo con te Luigi….e secondo me, sulla mia esperienza, è anche il miglior modo x passare a loro i nostri “messaggi”…
    Una volta che riusciamo ad entrare nel loro mondo (bambino-bambino) si “sentono” al nostro livello e ti ascoltano e recepiscono alla grande… eccome se ti ascoltano…con tutti i sensi…

     
    • Luigi Miano

      28 marzo 2010 at 9:52 AM

      Grazie Gianni.
      Un abbraccio

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: