RSS

FREQUENCY: segui le tue frequenze naturali

23 Giu

Ieri combattevo per l’ennesima volta con il prossimo corso, parte-non parte, e sono arrivato alla fine della giornata assolutamente stremato. Ho già scritto che ormai scelgo i libri in base all’attrazione ed alla emanazione intuitiva (non sempre scelgo il libro giusto). Questa volta ho scelto il libro giusto per questo momento della mia vita,FREQUENCY-Il potere delle vibrazioni,  http://www.macrolibrarsi.it/libri/__frequency.php.

Un libro veramente molto interessante, profondo e che aiuta molto un processo di evoluzione in sintonia con il proprio potere intuitivo.

Poprio al termine della giornata di ieri, quando ormai stremato ero sintonizzato su vibrazioni emozionali non proprio positive, sono capitato su una pagina del libro che mi ha aperto ad una nuova visione. In questa pagina sono elencate tutte le consuetudini di sensazione malsane basate sulla decisione “lotta”. In questo elenco ci sono alcuni atteggiamenti che continuano ad appartenermi e che stanno frenando il fluire degli accadimenti. Il principale è questo mio approccio allo studio, alla conoscenza così antagonista, aggressivo. E la mia attitudine da soccorritore e guaritore, come se gli altri aspettassero soltanto me!

Entro nel dettaglio.

Per quanto riguarda l’approccio alla conoscenza ho pensato in questi tre anni di poter veramente bruciare le tappe. Ho letto tutto quello che era umanamente possibile, ho frequentato tutti i corsi che mi capitavano a tiro, ho frequentato centinaia di siti sull’evoluzione personale, ho scritto migliaia di pagine etc. Questo è stato un  approccio probabilmente funzionale per me all’anizio del percorso per concedermi una sorta di “salvacondotto” nello scegliere la strada della mia vita. Dietro questo approccio malsano così aggressivo si nasconde una ambizione di voler bruciare le tappe, di pensare di mettermi al pari di chi studia da più di un deecennio ed oltre, di poter essere visibile subito, di poter riempire i miei corsi. Questo approccio oggi non funziona, perchè non mi aiuta a sintonizzarmi con l’intuizione, con le energie cosmiche, brucia le mie energie e non mi permette di ottenere risultati sperati. Anzi direi che è l’approccio sbagliato per eccellenza. E’ l’attitudine antagonistica che ci insegna il sistema dei consumi che ci insegnano i guru del management (Italiani ed americani).  Io sto su un percorso di conoscenza ed evoluzione spirituale che merita i suoi tempi. Io non posso predeterminare quali siano i tempi. Ho bisogno di lasciar fluire maggiormente le energie autentiche e mettermi sulle frequenze giuste per me. Ho la necessità di rilassarmi e seguire totalmente l’ispirazione. Se c’è ispirazione bene altrimenti non creo, non ho la necessità di creare ad ogni costo. E se miei corsi non partono chi se ne frega! Verrà il momento giusto. Questa idea della lotta, di forzare necessariamente le cose, di dover ottenere tuttto e subito, di andare contro..è una idea malsana!

E poi altro punto dolente: non ho la necessità di dovermi necessariamente porre come un salvatore di anime o soccorritore di persone che soffrono. Questo atteggiamento non avvicina, allontana. Questo atteggiamento proietta sugli altri il mio ego. Non aiuta a lasciar aprire canali di connessione autentici e funzionali.

Quindi il punto centrale è l’ego. Sempre al centro, ingombrante, rompiballe. L’ego, l’ego, io io …Basta con questo ego. Non ho la necessità di adottare atteggiamenti egocentrici.

La mia attitudine è cambiata esattamente ieri. Oggi sono un uomo nuovo. Rinasco con una attitudine rinnovata aperta all’accadere delle cose, all’accettazione senza forzature rimanendo in contatto con le energie cosmiche e la mia parte intuitiva. Il trascorrere delle giornate sarà contrassegnato da questo permanente contatto con me stesso e con tutto ciò che mi circonda. Il resto non ha affatto rilevanza.

Le mie giornate, da settembre avrò sicuramente più tempo, saranno contrassegnate da una maggiore dedizione alla scrittura creativa ed ispirata, a lunghe passeggiate nella natura, contatto con il corpo, vicinanza fortissima amorevole alla famiglia. Molta meno presenza sul web, mi dispiace per chi mi legge sul web ma mi leggerà sempre meno (ho scritto tantissimo in  questi anni). Le mie giornate trascorerranno senza assilli, senza aspettative, senza contrasti. Questo è il reale potere delle vibrazioni personali.

A Settembre frequenterò uno degli ultimi grandi eventi a Roma (con Gregg Braden), e poi mi fermerò. Dedicherò il tempo ad assaporare, riequilibrare, assemblare senza ansie tutto ciò che ho appreso in questi anni. Lo filtrerò, lo farò mio, e mi porrò nella condizione di avere informazioni da fonti differenti. Mi dedicherò alle relazioni fisiche, a conoscere persone che siano sulla mia strada. Potrebbe accadere che questi incontri avvengano in base alla sincronicità, lascerò che accadano.

Queste mie decisioni pensa un pò sono scaturite proprio dagli eventi degli ultimi mesi, dalle cose accadute  o non accadute, dal sentire gli accadimenti così resistenti. E tutto ciò mi ha portato a porre una domanda che poi ha scatenato le mie importantissime decisioni: come posso decifrare quello che sta accadendo, cosa vuole manifestarmi il Cosmo, che messaggio c’è dietro tutto questo?  E da qui ieri sono arrivato a delle decisioni così importanti per la mia vita e per chi mi circonda.

Con il cuore

Luigi

Annunci
 

Tag: , , , , , , , ,

2 risposte a “FREQUENCY: segui le tue frequenze naturali

  1. daniela di napoli

    25 agosto 2012 at 11:57 AM

    Ciao Luigi, stavo leggendo il libro FREQUENCY, quando ho sentito l’impulso di accendere il computer è cercare … Ho trovato te! Quante cose in comune: l’età, il quasi cognome (io mi chiamo Di Napoli), la passione per i libri e la conoscenza, il desiderio di voler brucciare le tappe (anche io ho trovato la mia strada di recente!) … Anche io, proprio da poco, riflettevo sul bisogno di rallentare con la formazione e raccogliere i frutti per mettere in pratica! Da febbraio scorso vivo in campagna, a 50 Km dal posto di lavoro. Ogni giorno faccio un’ora di macchina ad andare e un’ora a rientrare, ma il mio è un piacevolissimo viaggio attraverso un percorso che per buona parte è circondato di natura e mi ritengo fortunata di questo piuttosto che svantaggiata. Mai e poi mai cambierei la mia casa con una in città. Il contatto con la natura, gli animali che la circondano, gli odori e i rumori della natura sono per me fonte di benessere. Anche io ho scelto uno stile di vita slow, più attento ai miei bisogni, a contatto con la famiglia e in ascolto di me stessa. Sono felice di averti incontrato! Un abbraccio, Daniela.

     
    • Luigi Miano

      25 agosto 2012 at 12:39 PM

      Ciao Daniela la felicità è mia quando incontro sul web persone meravigliose come te.
      Scrissi quell’articolo diverso tempo fa quando mi trovavo in una delle mie
      numerosissime crisi. Tante cose da allora sono cambiate e sempre più mi sono
      avvicinato alla natura ed ai ritmi naturali. Siamo molto in sintonia. Teniamoci
      in contatto. Un saluto con il cuore
      Luigi

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: