RSS

SIAMO MOLTO DI PIU’ DI UN SISTEMA OPERATIVO

24 Ott

Quando si vive un principio di risveglio come il Momento Quantico e comincia la strada difficile di riappropriazione interiore si vivono esperienze controverse.

Ci si sente disintegrati nella vecchia personalità, negli attaccamenti e negli affetti. Tutto quello a cui nel tempo si è data sempre una grande rilevanza sembra entrare nell’ombra e cose a cui non avevamo attribuito valore divengono indispensabili.

La vecchia personalità ci tartassa perché non vuole lasciare libero il campo e ci ammorba. Ci dice cose che destabilizzano e ci portano verso il basso. Entra nella nostra mente e crea illusioni che confondono.

L’altro giorno parlando con mia moglie mi è venuta in mente questa immagine presa in prestito dall’informatica.

Un p.c. per dialogare con il mondo esterno e con l’operatore ha bisogno di un sistema operativo (p.e Windows): Altrimenti il computer si interfaccerebbe con il linguaggio macchina e sarebbe incomprensibile. Il sistema operativo è quello che noi vediamo e con cui ci interfacciamo ma è soltanto una facciata il cuore della macchina è tutt’altro.

Noi immaginiamo di interfacciarci con gli altri e con noi stessi tramite Windows e di non conoscere molte volte cosa c’è dietro il sistema operativo. Anzi ci identifichiamo perfettamente con questo sistema e pensiamo di essere tutto qui. Ignoriamo cosa c’è di più profondo, l’anima, il cuore, lo spirito.

Questo quando siamo inconsapevoli e non ci siamo risvegliati e non abbiamo fatto alcun lavoro su noi stessi.

Quando invece accade e scopriamo cosa c’è nel nostro nucleo più profondo continuiamo ad usare il sistema operativo ma in un modo completamente differente.

Usiamo il sistema operativo come interfaccia nei confronti di chi non può comunicare con noi se non in quel modo. Usiamo il sistema operativo per andare a prendere nostra figlia a scuola, per incontrare mamma e papà e zia Ofelia, usiamo il sistema operativo per chiacchierare con i vicini di casa. Ma sappiamo benissimo che quella è soltanto una interfaccia ad uso e consumo del mondo esterno non consapevole.

Noi sappiamo che il cuore della nostra macchina vitale è molto di più, è profondo e parla il linguaggio dell’anima che pochi possono decodificare.

Con alcuni esseri umani possiamo usare soltanto il linguaggio dell’anima e sentiamo vibrare le corde più profonde del nostro essere in piena consapevolezza ed espansione di coscienza.

Annunci
 

Tag: , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: