RSS

Nelle crisi: Sovrano Mago e Saggio

14 Nov

Oggi ragionavo sul fatto che durante le crisi e come ho scritto più volte io stesso entro ed esco continuamente dalle crisi, noi abbiamo bisogno dei tre archetipi più diffusi. Prendo spunti dal meraviglioso libro della Psicoterapeuta Junghiana Carol Person L’eroe dentro sè e dall’ebook bellissimo di Gigliola Zanetti Alla ricerca di sé.

Il passaggio Sovrano-Mago-Saggio richiede un salto di consapevolezza ed evoluzione fortissimo. Io oscillo continuamente tra i tre archetipi lavorando attraverso i miei limiti e parti buie integrandole e trasformandole oppure nel migliore dei casi trascendendole.

Il SOVRANO si assume la piena responsabilità di ciò che accade nel suo regno (dentro di sè) e della sua pacificazione e prosperità. Il Sovrano ha la responsabilità di riconoscere le differenze e le risorse e metterle a disposizione del regno.

Ma il SOVRANO ha bisogno del MAGO, di Merlino che deve intervenire nelle emergenze emozionali. Si chiede al Mago di intervenire attraverso la trasformazione della realtà attraverso la elevazione della coscienza.

Prima di tuffarsi nella magia come sottolinea la Dott.ssa Zanetti bisogna creare un contenitore solido della personalità altrimenti la magia ci potrebbe esplodere tra le mani e creare danni seri. Noi abbiamo bisogno nei momenti di crisi e non solo di riconoscere le emozioni e comunicarle all’esterno e già questo ci fa acquistare potere.

ABBIAMO BISOGNO DI AFFERMARE NOI STESSI NELLA NOSTRA ASSOLUTA AUTENTICITA’

Serve grande forza dell’Io ed umiltà. Come scrive Carol Pearson: ” I maghi più potenti conoscono il proprio unico posto nella grande rete della vita, e comprendono che, nonostante il potere di questo archetipo, anche loro sono indipendenti come ognuno di noi. Quando sono disposti a farsi guidare dalla loro fonte spirituale, la loro saggezza più profonda ed i loro simili è quanto mai probabile che riescano ad affermare il proprio potere, evitando di insuperbirsi o di farne cattivo uso”.

Il mago acquisisce potere attraverso il riconoscimento dell’umiltà e della connessione con lo spirito. Ed avrà bisogno per la realizzazione del suo difficile compito della saggezza. Il SAGGIO va oltre l’io, oltre la trasformazione. Egli cerca la verità più profonda sulla vita, va oltre le preoccupazioni egotiche. Egli cerca la verità trasfigurante..e sa che non esistono confini netti, ultime parole, profezie certe.

Sono convinto che la via della nostra evoluzione spirituale oscilli tra questi tre livelli archetipici. Più ne avremo consapevolezza “giocandoci” e più rapido sarà il nostro cammino.

Con il cuore

Luigi

Annunci
 

Tag: , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: