RSS

LA FOLLIA DELL’EGO

21 Nov

Brano tratto dal Momento Quantico, Luigi Miano, Edizioni Lalbero 2012, http://www.macrolibrarsi.it/libri/__il-momento-quantico-libro.php.

L’ego è assurdo e sta trascinando un’intera collettività alla follia e l’infelicità permanente. Il sistema a misura di ego sta stritolando una collettività.

I nostri ritmi, i nostri orari, le nostre abitudini vanno contro tutte le leggi naturali. Ci hanno programmato per essere spremuti come limoni e per spendere quel poco tempo libero che abbiamo a rimbambirci davanti alla televisione e immersi nei Centri Commerciali. Impieghiamo ore per spostarci da una parte all’altra delle città per poi arrivare in un posto di lavoro a svolgere attività che non ci vede per niente coinvolti, oppure peggio che ci mobbizzano o ci stressano fino a farci venire un esaurimento nervoso. E poi arriviamo a casa di sera e siamo esausti e non riusciamo neanche ad avere uno straccio di comunicazione con i familiari. E poi nel week-end tutti fuori a fare la gita dopo ore e ore di traffico per poi rimetterci in marcia la domenica e rifarsi le ore di traffico! Oppure ci chiudiamo nei centri commerciali, luoghi della follia collettiva, a comprare tutto quello che non ci serve, per placare la nostra ansia spendendo quello che ci rimane di quei quattro soldi rimasti dopo aver pagato bollette, mutui, rate delle rate.

Sono ritmi che non ci appartengono, ma appartengono al sistema.

Ci stiamo riducendo a una vita automatizzata priva di significato.

Lavoriamo per poterci permettere una vita di consumo. Siamo dipendenti dalle nostre attività poiché il sistema non ci permette di fare diversamente.

E ci sembra di non avere scelta!

La gran parte di noi pensa che non possa rinunciare a una vita da incubo come quella su descritta. E che tutto questo sia normale.

E che occorre accettare tutto ciò per potersi permettere una vita dignitosa.

Io ritengo che accettare di sacrificare noi stessi non è per niente dignitoso. In nome di cosa e di chi?

Ci stiamo vendendo per un tozzo di pane

Il libro è acquistabile direttamente qui: http://www.macrolibrarsi.it/libri/__il-momento-quantico-libro.php

Annunci
 

Tag: , , , , , ,

Una risposta a “LA FOLLIA DELL’EGO

  1. idebenone

    27 novembre 2012 at 9:31 AM

    I nostri primi 14 comandalenti, per trovare la velocità giusta nella vita 1) Svegliarsi 5 minuti prima del solito per farsi la barba, truccarsi o far colazione senza fretta e con un pizzico di allegria. 2) Se siamo in coda nel traffico o alla cassa di un supermercato, evitiamo di arrabbiarci e usiamo questo tempo per programmare mentalmente la serata o per scambiare due chiacchiere con il vicino di carrello. 3) Se entrate in un bar per un caffè:ricordatevi di salutare il barista, gustarvi il caffè e risalutare barista e cassiera al momento dell’uscita(questa regola vale per tutti i negozi, in ufficio e anche in ascensore) 4) Scrivere sms senza simboli o abbreviazioni, magari iniziando con caro o cara… 5) Quando è possibile, evitiamo di fare due cose contemporaneamente come telefonare e scrivere al computer…se no si rischia di diventare scortesi, imprecisi e approssimativi. 6) Evitiamo di iscrivere noi o i nostri figli ad una scuola o una palestra dall’altra parte della città 7) Non riempire l’agenda della nostra giornata di appuntamenti, anche se piacevoli, impariamo a dire qualche no e ad avere dei momenti di vuoto. 8) Non correte per forza a fare la spesa, senz’altro la vostra dispensa vi consentirà di cucinare una buona cenetta dal primo al dolce. 9) Anche se potrebbe costare un po’ di più, ogni tanto concediamoci una visitina al negozio sottocasa, risparmieremo in tempo e saremo meno stressati. 10) Facciamo una camminata, soli o in compagnia, invece di incolonnarci in auto per raggiungere la solita trattoria fuori porta. 11) La sera leggete i giornali e non continuate a fare zapping davanti alla tv. 12) Evitate qualche viaggio nei week-end o durante i lunghi ponti, ma gustatevi la vostra città, qualunque essa sia. 13) Se avete 15 giorni di ferie, dedicatene 10 alle vacanze e utilizzate i rimanenti come decompressione pre o post vacanza. 14)Smettiamo di continuare a ripetere:”non ho tempo”. Il continuare a farlo non ci farà certo sembrare più importanti.

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: