RSS

SIAMO PROGRAMMATI..

24 Gen

Oggi ti trovi dove ti trovi primo perché è giusto che sia così e l’hai scelto (assumiamoci le nostre responsabilità).

In second’ordine ma molto importante noi siamo  frutto di una pesante profonda programmazione a livello subconscio.

E’ come se vivessimo per 30 o 40 anni sotto gli influssi della ipnosi e ad un certo punto ci sentissimo completamente fuori posto. Perché mi trovo qui? Che cosa sto facendo in questo posto? Ma non mi appartiene tutto questo.. non è la mia vita. Come quando guidi l’automobile e mentre sei sopraffatto dai pensieri ti ritrovi al punto di arrivo. Oppure peggio ancora percorri una strada abituale quando devi in realtà andare da qualche altra parte.

Noi siamo programmati, da chi? Dal Sistema e per sistema intendo tutto: media, famiglia, istituzioni, scuola, chiesa etc. Noi subiamo una profondissima programmazione mentale, subconscia, emotiva ed anche spirituale per quel poco che rimane di spirituale in questo mondo. Non tutti i protagonisti di questa programmazione ne sono consapevoli anzi. Direi che la gran parte hanno subito a loro volta la programmazione. I nostri genitori per esempio nella gran parte dei casi sono in buona fede anzi sono vittime essi stessi. Così come gli insegnanti non si rendono conto di cosa stia accadendo. Un maggiore livello di responsabilità e coscienza la hanno i media e poi vengono i Deus ex Machina coloro che non si sa chi siano che hanno interesse che si allevino orde di programmati.

Naturalmente c’è interesse collettivo affinché la massa della collettività rimanga completamente ignorante dei meccanismi che la attraversano e che sia nel sonno profondo.

Immagina la nostra personalità come un icerberg: il 95% di essa è sotto il livello dell’acqua e quello che emerge è soltanto il 5%. Quindi noi siamo sotto scacco di questo 95% ossia la nostra parte subconscia dominata da emozioni, pensieri, idee fisse, convinzioni etc.

iceberg

Noi non agiamo ma reagiamo all’ambiente sulla base di impulsi automatizzati non controllati. L’evento esterno è una miccia che da l’avvio ad un circuito pensieri-emozioni-azioni. I problemi sai da cosa nascono? Da due fattori: identificazione e inconsapevolezza.

Identificazione

Noi siamo completamente assorbiti dalla nostra mente ed emozioni. Noi crediamo di essere i pensieri, la mente e le emozioni. Sappi che tu non sei nulla di tutto ciò ma uno stato di coscienza che va oltre. La mente ha bisogno di tutto questo per poter sopravvivere. Ma l’identificazione non soltanto non procura benessere interiore e pace ma non ci permette di dirigere le nostre azioni e di conseguenza la vita.

Inconsapevolezza

Viviamo le nostre esistenze quotidiani come zombie, automi completamente avvolti nel sonno procurato dai programmi automatici. Non ci rendiamo conto di poter osservare quello che avviene attraverso i processi mentali-emotivi essendo testimoni.

Dobbiamo continuamente osservarci e prestare attenzione sia alla nostra mente che al corpo. Quando siamo in preda ad emozioni incontrollabili occorre frenare la valanga prima che sia troppo tardi accorgendoci di quello che sta succedendo.

Quindi occhi aperti ed attenzione!

Annunci
 

Tag: , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: