RSS

Archivi categoria: DAI UNA SVOLTA ALLA TUA VITA

COME FACCIO A LAVORARE SULLE EMOZIONI? Dalle elementari all’università..

COME FACCIO A LAVORARE SULLE EMOZIONI? Dalle elementari all’università..

Ti sei mai trovato/a nella situazione di sentirti affogato nelle tue emozioni e non sapere come venirne fuori? Oppure a seguito di un attacco d’ira accorgerti che sei diventato una mostruosità e pentirtene? Oppure di non aver potuto fare qualcosa a causa delle emozioni negative che ti hanno bloccato?

Gli esempi possono essere tantissimi, noi conviviamo con questi stati tutti i santi giorni. E molte volte non ci poniamo la questione se possiamo uscirne e non farci vivere, schiacciare e dominare dalla emozioni.

Il solo chiederci: “posso essere io a gestire me stesso in queste situazioni?” può aiutarci a definire uno stato di consapevolezza differente.

E’ il primo passo e poi si può iniziare con altro spirito a guardare le emozioni.

emozioni

Nella prima fase si deve avere un approccio più psicologico: le individuo, gli do un nome, le aiuto ad emergere e le esprimo. ALFABETIZZAZIONE EMOZIONALE.
E’ come andare un pochino alle elementari, comincio a imparare a leggere e scrivere. Come si scrive tristezza? Dove sta la mia tristezza? E la rabbia? Ora esprimi la tua tristezza, falla emergere..

Non possiamo però rimanere alle elementari per tutta la vita. Dobbiamo fare il salto ed andare alle medie ed alle superiori.

Inizia allora la fase complicata dell’osservazione. Così come alle medie comincio ad avere a che fare con tante materie ed aumenta il livello di responsabilità perché devo fare i compiti tutti i giorni così dovrò fare per le mie emozioni. Devo cominciare ad imparare cosa significa osservare, essere testimoni e ricordarmi di me stesso.

Questo significa che tra me e le emozioni comincia a costruirsi un io centrale che osserva come fosse al cinema e non si sente più l’emozione stessa, non si identifica. E riesce allora a provocare degli stati differenti, un attrito un fuoco che mette in movimento delle trasformazioni. In presenza, in ricordo di chi sono riesco a rompere una catena meccanica fatta di abitudini neurali ed associazioni chimiche.

Quello delle medie e delle superiori è un lavorone!

Ma il bello deve ancora venire. Perché non solo possiamo lavorare con il testimone sulle emozioni ma possiamo trasformarle e creare un corpo per l’anima. Attraverso il lavoro precedente (che in alchimia viene denominato nigredo) le emozioni prendono un’altra densità e divengono atomi leggeri. Entriamo così in connessione con il cuore (che a sua volta è direttamente connesso all’anima). E le emozioni divengono superiori, positive, trascinanti.

Siamo laureati possiamo gestire il nostro vissuto emozionale, sappiamo dare l’energia che serve al momento giusto. E’ un potere enorme che vale la pena acquisire.

A Roma al prossimo incontro del laboratorio di leadership parleremo e fare delle esercitazioni proprio sulle emozioni. C’è ancora un posto massimo due clicca qui per informazioni dettagliate https://www.smore.com/n4kq6-scuola-pratica-di-leadership-a-roma.

 

Tag: , , , , , ,

Vai in vacanza? Allora lavora!

Una curiosità qual’è l’etimologia della parola vacanza?

Vacantia neutro plurale sostantivato di vacans, participio presente di vacare essere vuoto, libero.

Interessante vero? Fare il vuoto, liberare..E tu cosa stai facendo in questo momento? Sei in vacanza? Hai fatto il vuoto o il pieno?

Sai cosa intendo..

In quest’ultima settimana ho avuto modo di lavorare su di me con una intensità pazzesca, mentre facevo il vuoto mentale ed emotivo.

Mi sono continuamente osservato sul piano fisico, mentale, emozionale ed anche spirituale.

Ma per fare questo serve una dote importantissima. Sai quale?

LA VOLONTA’

Ti sarai reso conto anche tu delle difficoltà che ci sono nell’osservarsi in quanto si viene continuamente risucchiati dalla meccanicità, dall’ordinarietà, dagli automatismi.

E’ un lavoro enorme quello di far funzionare volutamente una macchina che è sempre andata avanti da decenni per forza di inerzia ed in maniera abitudinaria.

Ci sono collegamenti neurali, abitudini chimiche e neurologiche, aree del cervello abituate ed altre non utilizzate.

Tante troppe cose di noi funzionano così da sempre e lasciamo che siano così e allora non diventiamo mai individui.

bab1

ESERCIZI

Pensa soltanto al tuo corpo, ti sei mai soffermato a sentirlo? Risali il tuo corpo dai piedi alla testa e senti se ci sono doloretti o tensioni.

Prova a farti una passeggiata usando solo la tensione muscolare delle gambe (cioè dei muscoli del corpo che servono) e renditi conto di quanti e quali muscoli inutili hai sempre utilizzato o mantenuto in tensione

prova ora a passeggiare rilassando i muscoli che non servono e mantenendo la giusta tensione con le gambe senza alienarti e quindi osservando bene l’ambiente che ti circonda

Non è fantastico?

So che ora stai passando dei momenti piacevoli con la tua famiglia e con il tuo fidanzatino /a  e che ti senti bene e che non vuoi rotture di esercizi, ma è questo il momento di lavorare su di sè attraverso l’osservazione dei nostri centri. Ma potrebbe che e bastare pochissimo per farti arretrare: un fastidio, un piccolo incidente, il fidanzatino che ti infastidisce, le mutande pulite che non trovi..

Ed ecco che ricomincia il ciclo meccanico: fastidio, pensieri, emozioni, reazioni del corpo etc.. E finisce la favola, l’idillio. Non sto più bene: a cosa servono allora queste cavolo di vacanze?

Che pensieri ti stanno attraversando ora? E che emozioni stai provando? Osservale senza giudizio, con purezza. Di chi sono questi pensieri e emozioni? E chi sta osservando? Non senti che qualcosa cambia?

che la macchina, il burattino sembra trasformarsi per un attimo in un individuo e allora la vita, il mondo sembra trasformarsi per sempre, e tu non sarai più quello che eri un attimo fa?

Noi siamo qui per evolverci, per renderci consapevoli, per divenire degli individui.

Segui la strada dell’osservazione e della volontà e non sbaglierai mai!

 

Tag: , , ,

LA PURIFICAZIONE E L’ONDATA DI CALORE

Sono tornato da poche ore a Roma. Le mie dita scorrono lentamente e stancamente sulla tastiera mentre fuori le cicale fanno il coro e le temperature

assurdamente crescono in maniera incontrollabile e fuori da ogni logica.

Una tempesta di afa in tutta Italia.

Ieri l’occhio mi  è caduto  su un post che mi fa riflettere in cui si dice che questo calore e questa densità ci costringono a stare fermi.

In effetti è qualche giorno che sono fermo, e quel che faccio è lento, graduale. Preservo le energie, attentamente. Mi muovo come l’uomo sulla luna.

 

tutto è più denso, ogni cosa si muove con ritmi fuori dall’ordinario, noi usciamo dalla programmazione e dalla routine perché costretti a farlo

 

Io dovrei studiare, programmare, scrivere, pubblicare. Dovrei farlo.. Rimane tutto un dovrei. Perchè poi vengo di nuovo attratto dalla densità e dalla staticità.

 

Ma è soltanto una bolla di calore anomala? Oppure c’è qualcosa di differente?

Io credo, naturalmente senza supporti scientifici, che siamo nel pieno di una potentissima ondata purificatoria di energia solare – raggi gamma,

che preparano la terra ad un nuovo divenire.

 

la nuova era

questa ondata di calore ci sta purificando, ripulendo e caricando di nuove energie

 

Siamo costretti ad essere fermi ed a resistere all’ondata purificatoria(che si sta portando via molte persone). Resistiamo nel nostro strano stato di assoluta quiete ( a cui non siamo abituati). 

E’ una purificazione e preparazione della terra ad un nuovo periodo denso di enormi cambiamenti. Una preparazione della Terra a ricevere Amore che il sole simboleggia.

E’ una purificazione e scioglimento dei nostri attaccamenti, residui di personalità, emozioni impure.

Se sei pronto lo vivi così altrimenti ardi..

Oggi di più non posso scrivere, non posso, non ce la faccio. Torno nella mia quiete purificante.

 

 

 

Tag: , , , ,

Integrità la nuova parola d’ordine

Pensavo se dovessi fondare una nuova azienda quale sarebbe l’elemento imprescindibile di essa: e mi è venuto subito in mente l’integrità. 

INTEGRITA’ NUOVA PAROLA D’ORDINE

E’ una caratteristica che mi sono sempre cercato di conquistare anche se a volte è difficile. Una qualità umana rarissima di questi tempi, in particolare in Italia. Oggi si da per scontato che per costruire un  progetto importante si debbano per forza cedere pezzetti di integrità. Ma osservo che anche nel lavoro quotidiano le persone cedono continuamente su questo punto. Magari per loro può anche non essere rilevante fare promesse che non si rispettano, non rispettare i tempi, agire sempre per il proprio tornaconto, non dare mai qualcosa indietro, non pagare etc.

Gli esempi di mancanza di integrità sono tantissimi e potrebbero prendere un blog intero. Ci siamo abituati così: il politico, l’imprenditore, il professionista non ne tengono conto. Si agisce come si è sempre agito non tenendo in considerazione il prossimo, la sostenibilità, i valori se ce ne sono. E non parliamo neanche della politica che è nel putridume. Eppure noi nella nostra quotidianità possiamo comportarci in maniera integra, semplicemente non cedendo pezzi di noi, non compromettendoci per potere e denaro, credendo in un sogno e facendo fede ai nostri valori.

Tieni conto che le organizzazioni che continueranno a comportarsi in maniera non integra perderanno e si estingueranno. Anche se resisteranno apparentemente nel tempo in realtà si stanno disfacendo pezzo a pezzo.

Azienda Quantistica

Di questi ed altri argomenti fondamentali per la nuova era parleremo al corso di Roma l’Azienda Quantistica, puoi guardare i dettagli del corso su Facebook

https://www.facebook.com/events/778628818892777/?ref=ts&fref=ts

oppure alla pagina del mio sito ufficiale

http://www.luigimiano.com/la-quantistica-azienda-la-volta-roma

 

 

Tag: , , , , ,

L’AZIENDA QUANTISTICA, IL CORSO A ROMA

“L’Azienda Quantistica è il corso più sovversivo che abbia mai creato, è una vera e propria macchina da guerra di nuove teorie sulla sostenibilità aziendale. Sono certo che il corso a breve esploderà all’interno delle aziende poiché porta tecnologie, leadership e nuove energie realmente rivoluzionarie. E’ il corso che sovverte ogni status quo, nulla sarà più come prima.” Luigi Miano

 

L'azienda quantistica Luigi Miano

 

 

L’AZIENDA “QUANTISTICA”

CORSO DI 1° LIVELLO

Sabato 14 marzo

UN MODO RIVOLUZIONARIO DI FARE IMPRESA – CORSO DI LEADERSHIP NON CONVENZIONALE

A chi si chiede oggi cosa significa fare impresa in modo differente c’è soltanto una risposta: evolversi per non estinguersi. Mai come oggi c’è bisogno di una rivoluzione di approcci ed attitudini per non scomparire. L’azienda “verticale” conosce ed applica i principi rivoluzionari derivanti dalla fisica quantistica e dalle antiche tecnologie di gestione interiore. I veri leader rivoluzionari di oggi hanno fatto proprio il principio che il mondo fuori di noi si modella su quello interiore. L’azienda Quantistica si pone oltre la concorrenza (che non esiste dal suo punto di vista), le difficoltà del mercato, i problemi finanziari. E’ una azienda che risolve “verticalmente” le questioni e cerca costantemente la condivisione e la cooperazione. Questo corso è rivolto a tutti coloro che svolgono o vogliono intraprendere un lavoro autonomo o semplicemente divenire creatori della propria esistenza. E’ inoltre un vademecum per coloro che si preparano al salto da dipendente ad imprenditore. E’ un corso sulla leadership della nuova era!

PROGRAMMA DEL CORSO

  • Un nuovo modello di mercato: cooperazione e condivisione
  • L’azienda “Quantistica”
  • Il mondo dentro, il mondo fuori
  • La legge di attrazione e la legge dello specchio
  • Realizzare obiettivi quantistici
  • Prosperare nelle aziende e non solo

GIORNI ED ORARI

Sabato 14 marzo 1 GIORNATA FULL IMMERSION dalle ore 10:00 alle 19:00 presso MILLEPIANI Via N. Odero 13;

 

Tag: , , , , ,

APRI IL TUO CUORE: OBIETTIVO NUMERO 1

C’è chi sostiene che la vera sfida di noi Italiani in questo momento è perfezionarci sul piano del mentale, ossia focalizzarci, non disperdere energia mentale nell’immaginazione negativa etc.

Io sono invece convinto che la vera sfida, almeno per noi italiani, sia di lavorare profondamente sul corpo emotivo (o astrale).

E’ più facile rinvenire una persona che sappia applicarsi negli studi che un individuo che conosca perfettamente come funzionano le sue emozioni e sappia gestirle e trasformarle.

Nessuno ci ha insegnato come funzionino le emozioni ma addirittura ci è stato negato da sempre il riconoscimento delle stesse. Per cui noi siamo molte volte in balia delle stesse. Eppure sono uno strumento energetico incredibile!

Sul piano dell’anima il corpo emotivo corrisponde al piano buddico (o del cuore) ossia lavorare alchemicamente sulle emozioni può portare all’apertura del cuore. E questa è la vera sfida che ci troviamo oggi di fronte. Si il mentale è importante, la volontà e l’azione sul piano materiale importantissima ma se riuscissimo a lavorare come si deve sul piano del cuore le nostre esistenze sarebbero in linea con il cambio di coscienza che richiede la Nuova Era.

La gran parte dei problemi che abbiamo in questa vita nascono dalla chiusura del cuore. Problemi di denaro, di coppia, di relazione e di lavoro nascono dal non sapere affrontare queste situazioni con la giusta strategia di gestione emozionale.

cuore1

La strada di partenza è osservarci in maniera non giudicante mentre proviamo le nostre emozioni, partendo da quelle che stiamo provando in questo momento. Le emozioni oggi più diffuse, sono emozioni di ottava bassa, e che hanno come madre la paura. Sono fondamentalmente un corpo di dolore collettivo (come lo chiama il Maestro Eckart Tolle). Un corpo di dolore che si attiva in particolare circostanze e richiama eventi dolorosi del passato. E allora proviamo ansia, rancore, rabbia, angoscia, senso di inadeguatezza. E ci facciamo completamente possedere da questo campo energetico che ci succhia l’anima, ci priva di energie ed attira tutto ciò che risuona con esso.

Quindi punto di partenza: osservazione consapevole non giudicante ed imparziale e già questo ha una forza trasformazionale enorme. Inoltre ha una importanza determinante la non identificazione con queste emozioni, sapendo che noi non siamo esse ma siamo un sé che semplicemente è in grado di osservarle.

Il cuore comincerà a rimettersi in movimento e sentiremo in alcuni frangenti un maggior livello di pace interiore e serenità.

Sentiremo in alcuni frangenti ancora un senso di amore incondizionato e senso di appartenenza al tutto. Magari all’inizio durerà pochissimo ma sapremo di poterlo provare..

Il mio messaggio principale è quindi qualsiasi cosa tu stia facendo in questo momento poni come obiettivo principale: l’apertura del tuo cuore. Non farti influenzare dalle circostanze avverse, dalle persone che sembrano ignorarti, dai tuoi presunti nemici , anche se il mondo sembra cospirare contro di te mantieni sempre il tuo cuore incondizionatamente aperto.

Se vuoi essere pervaso di questa nuova energia ti invito a partecipare alle nostre due prossime conferenze gratuite a Roma:

30 gennaio ore 19, presso Millepiani Coworking, clicca qui per info dettagliate https://www.smore.com/gaq1j-l-azienda-quantistica-1-livello

4 febbraio ore 19, presso Spazio Interiore, clicca qui per info dettagliate https://www.smore.com/82uru-la-guarigione-alchemica

 

Tag: , , , , ,

Decalogo dello schiavo

rep-non-sei-schiavo-big

Ecco il decalogo dello schiavo moderno:

  1. Svolge un lavoro che non ama esclusivamente per lo stipendio;

  2. Attende con ansia il fine settimana per potersi immergere nei centri commerciali oppure trascorrere un week end fuori porta;

  3. Odia il lunedì ed ama il venerdì pomeriggio, si affligge la domenica sera;

  4. Il suo lavoro e la sua vita sono contrassegnati da una mancanza di scopo e di creatività;

  5. La sua settimana è contrassegnata da una pianificazione maniacale e asfissiante. Non sopporta i contrattempi;

  6. E’ in preda all’ansia, vive tra passato e futuro, ignora la presenza ed il presente, dorme verticalmente;

  7. Si nutre di informazione dai media e crede che sia tutto vero;

  8. Non ha gestione del suo mentale confusionario e delle emozioni fuori dal controllo. Non ha capacità di concentrarsi, non legge libri e se legge soltanto libri commerciali;

  9. Si lamenta continuamente e pensa di essere sfortunato e che sia sempre colpa di qualcun altro;

  10. Si muove con la massa e pensa che sia giusto ciò che vogliono tutti.

 

 

Tag: , , , , , ,